4 – Pro­teg­gere gli accessi online

Chiu­dete le porte a chiave quando uscite di casa? Pro­teg­gete anche i vostri dispo­si­tivi e gli accessi online da uti­lizzi non auto­riz­zati.

Punti prin­ci­pali:

  • Pro­teg­gete il vostro com­puter e i dispo­si­tivi mobili (smart­phone, tablet, ecc.) da even­tuali accessi non auto­riz­zati e bloc­cate lo schermo quando non li state usando atti­va­mente.
  • Uti­liz­zate pas­sword sicure (lunghe almeno 10 carat­teri, com­poste da cifre, let­tere maiu­scole e minu­scole e carat­teri spe­ciali).
  • Non uti­liz­zate sempre le stesse pas­sword dap­per­tutto, ma per i diversi ser­vizi online uti­liz­zate pas­sword diverse.
  • Se pos­si­bile, atti­vate la cosid­detta auten­ti­ca­zione a doppio fat­tore.

Pro­teg­gere i dispo­si­tivi dagli accessi non auto­riz­zati

Pro­teg­gete tutti i vostri dispo­si­tivi con una pro­te­zione degli accessi. Soprat­tutto con note­book, tablet e smart­phone, il rischio di subire la per­dita o il furto di un dispo­si­tivo mobile è molto mag­giore rispetto al PC di casa.

Assi­cu­ra­tevi quindi, in par­ti­co­lare con i vostri dispo­si­tivi mobili, di atti­vare il blocco auto­ma­tico dello schermo tra­mite codice, pas­sword, impronta digi­tale o rico­no­sci­mento fac­ciale.

Inoltre, è con­si­glia­bile crit­to­gra­fare i dati pre­senti sul vostro dispo­si­tivo mobile. Il con­si­glio vale, in par­ti­co­lare, anche per gli archivi aggiun­tivi come i dischi rigidi esterni o le chia­vette USB. In questo modo impe­dite alle per­sone non auto­riz­zate di acce­dere ai vostri dati e alle vostre app da sistemi terzi.

In Impo­sta­zioni / Touch ID e codice potete pro­teg­gere il dispo­si­tivo con un codice nume­rico o una pas­sword, e sal­vare anche le vostre impronte digi­tali. Sull’iPhone X si può con­fi­gu­rare anche il rico­no­sci­mento del volto (Impo­sta­zioni / Face ID e codice). Sull’iPhone o iPad i dati ven­gono memo­riz­zati auto­ma­ti­ca­mente in forma crit­to­gra­fata.

Pas­sword sicura

Le pas­sword sono da sempre le chiavi più comuni e uti­liz­zate nel mondo elet­tro­nico per pro­teg­gere l’accesso a dati sen­si­bili e pri­vati. Bastano poche sem­plici regole per la gestione delle pas­sword per aumen­tare la pro­pria sicu­rezza.

6 regole per una pas­sword sicura – uti­liz­zare...

  • almeno 10 carat­teri
  • cifre, let­tere maiu­scole e minu­scole e carat­teri spe­ciali
  • nes­suna sequenza di tasti come «asdfgh» o «45678»
  • nes­suna parola di una lingua cono­sciuta; la pas­sword non dovrebbe cioè signi­fi­care nulla
  • non sempre la stessa pas­sword ovunque
  • non sal­vate la vostra pas­sword senza averla crit­to­gra­fata

Creare una pas­sword sicura non è per niente dif­fi­cile! Qui di seguito viene descritto come potete creare e ricor­dare una pas­sword sicura con la mas­sima sem­pli­cità:

  • Pen­sare a una frase facil­mente ricor­da­bile e for­mare la pas­sword uti­liz­zando le varie ini­ziali e cifre:
    «Mia figlia Tamara compie gli anni il 19 gennaio!»
  • Si ottiene così una pas­sword da una sequenza di carat­teri a pia­cere che non si avrà dif­fi­coltà a ricor­dare:
    «MfTcgai19g!»

Pas­sword manager

Un pas­sword manager vi con­sente di archi­viare in modo cifrato tutte le vostre pas­sword – e quindi avete bisogno di ricor­dare un’unica pas­sword.

Per l’uso in Win­dows con­si­gliamo i pas­sword manager seguenti, alcuni dei quali dispo­ni­bili gra­tui­ta­mente:

Auten­ti­ca­zione a doppio fat­tore

Abbi­nata a una pas­sword sicura, la cosid­detta auten­ti­ca­zione a doppio fat­tore offre una sicu­rezza ancora mag­giore. Infatti, quando viene effet­tuato il login viene chiesto di uti­liz­zare, oltre al primo ele­mento di sicu­rezza (soli­ta­mente una pas­sword), anche un secondo ele­mento di sicu­rezza indi­pen­dente dal primo. Può trat­tarsi, per esempio, di un codice che viene inviato a un tele­fo­nino o che viene gene­rato su uno smart­phone.

Oltre agli isti­tuti finan­ziari, oggi ci sono già diversi altri for­ni­tori di ser­vizi online (tra cui Google e Face­book) che offrono anche l’autenticazione a doppio fat­tore. È una fun­zione che si può uti­liz­zare per avere un grado mag­giore di sicu­rezza. Qui potete tro­vare una descri­zione delle diverse pro­ce­dure appli­cate dagli isti­tuti finan­ziari.

Il mio accesso online è stato vio­lato?

Con­trol­late se la pas­sword di uno dei vostri account online è stata crac­kata:

https://haveibeenpwned.com

Sulla piat­ta­forma gra­tuita «Have I Been Pwned» potete sco­prire se le vostre cre­den­ziali d’accesso a un account online sono state com­pro­messe o pub­bli­cate in occa­sione di una fuga di dati. Inse­rite il vostro nome utente o indi­rizzo e-mail, mai la pas­sword che volete far con­trol­lare!

Pro­teg­gete i vostri dati e tutti i vostri dispo­si­tivi con le «5 ope­ra­zioni per la vostra sicu­rezza digi­tale»:

Cos’altro vorreste sapere sulla sicurezza nell’e-banking?

Iscri­ve­tevi subito a un corso per saperne di più:

Corsi di for­ma­zione di base

Il corso di base pre­senta le minacce attuali poste da Internet e mostra come pro­teg­gersi con alcuni sem­plici prov­ve­di­menti.

mag­giori infor­ma­zioni

Corsi pra­tici

Eser­ci­ta­tevi ai nostri com­puter e sco­prite i prin­ci­pali prov­ve­di­menti per la vostra sicu­rezza infor­ma­tica e nell’e-banking.

mag­giori infor­ma­zioni

Send this to a friend