Pagina iniziale Navigazione Contenuto Contatti Sitemap
Che ci si trovi in un palazzo pubblico, al lavoro, in treno, in stazione, a casa, per lavoro o per motivi privati grazie ai dispositivi mobili moderni oggi è possibile essere online praticamente ovunque e in qualsiasi momento. Per farlo spesso si usa, consapevolmente o meno, una WLAN. L’abbreviazione WLAN significa Wireless Local Area Network, in italiano «rete locale».

 

Proteggetevi così ...
memorandum: Come usare e gestire le WLAN in modo sicuro
  • abbiate una «sana» dose di sfiducia quando utilizzate
    una WLAN che non conoscete.
  • se possibile, collegatevi soltanto a WLAN cifrate.
  • non eseguendo nessuna operazione di e-banking tramite reti mobili pubbliche non protette e non inviando in generale nessun dato riservato quando siete collegati su una rete di questo tipo
  • per il vostro punto d’accesso utilizzate una crittografia robusta (WPA2) con una password sicura.

 


Grazie all’uso della tecnologia radio, le WLAN sono un modo molto comodo per connettersi a Internet senza doversi preoccupare di cavi fastidiosi. Proprio per i dispositivi mobili, come i tablet, spesso è l’unica possibilità per collegarsi a Internet. Anche negli smartphone questa modalità di connessione spesso è attivata per impostazione predefinita.

L’uso e la gestione di queste reti radio, tuttavia, portano con sé anche certi rischi di cui non si è sempre consapevoli.

Struttura di una WLAN

L’elemento centrale di una WLAN è rappresentato dal punto d’accesso, che costituisce il collegamento tra i dispositivi mobili e Internet o la rete.

 

Componenti di una WLAN

 


Perché i dispositivi possano «vedere» la WLAN, solitamente il punto d’accesso invia il proprio «nome», l’SSID (Service Set Identifier o «identificatore del set di servizi»).

Crittografia

L’uso di una trasmissione radio ha uno svantaggio: è relativamente semplice intercettare i dati trasmessi. Per questo motivo la connessione tra i dispositivi mobili e il punto d’accesso andrebbero cifrati. Esistono diverse procedure di protezione che si possono utilizzare.

 

WEP

Il Wired Equivalent Privacy è stato il primo protocollo di crittografia utilizzato come standard nelle WLAN, ma ora viene considerato non sicuro ed è relativamente facile da forzare. Quindi è consigliabile non utilizzarlo più.

WPA

Il WiFi Protected Access è l’evoluzione del protocollo WEP. Meccanismi di protezione migliorati garantiscono una sicurezza maggiore. Per esempio, è stata migliorata la procedura di autenticazione dei membri della rete ed è stata introdotta una chiave dinamica per la trasmissione.

WPA2

Il WPA2 si basa sul WPA ma utilizza il forte algoritmo AES per la cifratura dei dati trasmessi.

Ogni volta che sia possibile, è consigliabile ormai utilizzare soltanto il protocollo WPA2 nelle WLAN. La Preshared Key o «chiave precondivisa», che in un certo senso è la password per accedere alla rete, deve essere impostata con un grado di sicurezza adeguato. Dovrebbe contenere almeno 16 caratteri e avere le caratteristiche di una password sicura (vedi «Password sicura»).

Filtro MAC

Ogni dispositivo di rete, e quindi anche tutti i dispositivi mobili, possiedono un indirizzo MAC, che principalmente permette di identificarli in modo univoco. I punti d’accesso offrono la possibilità di impostare un filtro MAC che consente l’accesso alla rete soltanto ai dispositivi mobili «noti» con un indirizzo MAC conosciuto.

Tuttavia gli indirizzi MAC dei dispositivi non sono a prova di contraffazione. Con gli strumenti giusti, infatti, è possibile modificare l’indirizzo MAC e superare il filtro. Ciò nonostante, per porre comunque un ulteriore ostacolo per un potenziale intruso, è consigliabile utilizzare l’opzione Filtro MAC.

Come usare le WLAN in modo sicuro

Nell’uso delle reti locali prestate la massima attenzione ai punti seguenti per aumentare la vostra sicurezza:

  • Abbiate una «sana» dose di sfiducia quando utilizzate una WLAN che non conoscete.
  • Se possibile, collegatevi soltanto a WLAN cifrate (WPA2).
  • Non eseguite nessuna operazione di e-banking e non inviate dati riservati tramite reti mobili pubbliche non protette, come gli «hotspot» nei locali pubblici (città, stazioni, ecc.) oppure negli hotel.
  • Disattivate sul vostro dispositivo mobile, se possibile, la funzione di «connessione automatica» per le WLAN sconosciute e non protette.

Come gestire le WLAN in modo sicuro

Se gestite direttamente una WLAN, è consigliabile osservare i punti seguenti per la vostra sicurezza:

  • Attivate un’opzione di crittografia robusta, almeno WPA, o meglio ancora WPA2, e impostate assolutamente una chiave di rete o password sicura.
  • Modificate l’SSID nella rete, se contiene dati relativi a una persona, come il cognome, o informazioni sul router, per es. il tipo.
  • Sostituite le password del router impostate in fabbrica con password personali.
  • Attivate il filtro MAC.
  • Se possibile, riducete la potenza di trasmissione del vostro router WLAN e spegnetelo quando la rete locale non viene utilizzata.

 

Aargauische KantonalbankBaloise Bank SoBaBanca del Ceresio SABanca del SempioneBancaStatoBank CoopBank LinthBanque CIC (Suisse)Basellandschaftliche KantonalbankBasler KantonalbankFreiburger KantonalbankBanque Cantonale du JuraBanque Cantonale NeuchâteloiseBanque Cantonale VaudoiseBerner KantonalbankBanca Popolare di Sondrio (SUISSE)cash zweiplusClientisCornèr Banca SAGlarner KantonalbankGraubündner KantonalbankHypothekarbank LenzburgJulius BaerLiechtensteinische Landesbank AGLuzerner KantonalbankMigros BankNidwaldner KantonalbankObwaldner KantonalbankPiguet GallandPostFinanceSchaffhauser KantonalbankSchwyzer KantonalbankUBSUrner KantonalbankValiant Bank AGVontobel AGVP BankWalliser KantonalbankWIR Bank GenossenschaftZuger KantonalbankZürcher Kantonalbank